You are currently viewing APPUNTAMENTI DI SOCIOLOGIA DELLA SALUTE

APPUNTAMENTI DI SOCIOLOGIA DELLA SALUTE

La SISS propone un primo ciclo di semiari su tre temi attuali e di notevole interesse.

 

Il primo seminario riguarda le conseguenze da Sar-Cov-2 sul nostro sistema sociale e sanitario e come il PNRR appare una delle soluzioni per trasformare le organizzazioni volte alla cura e assistenza nei singoli territori.

La pandemia da Covid-19, da un lato, ha ribadito il valore universale della salute e la rilevanza macro-economica dei servizi sanitari pubblici; dall’altro, ha reso ancora più evidenti alcuni aspetti critici del sistema socio-sanitario, tra cui le disparità territoriali nell’accesso e nell’erogazione dei servizi, la carente integrazione tra servizi ospedalieri e servizi territoriali, la scarsa preparazione nel definire strategie sinergiche per i rischi ambientali, climatici e sanitari.

La missione 6 del PNRR ha previsto 15,63 miliardi (pari al 6,64% del PNRR complessivo) per investimenti in: i) Reti di prossimità, strutture intermedie e telemedicina per l’assistenza sanitaria territoriale (7 miliardi); ii) Innovazione, ricerca e digitalizzazione del SSN (8 miliardi e 63 milioni). Il PNRR offre, dunque, un’opportunità unica di trasformazione per il sistema sanitario, ma al contempo pone altresì significative sfide rispetto alla capacità di cogliere in modo adeguato tale opportunità.

La SISS propone una serie di appuntamenti di scambio di conoscenza e formazione inter-disciplinare e inter-professionale, rivolte ai professionisti – sociologi, ma non solo – della sanità e dei servizi socio-sanitari.

L’obiettivo è di accrescere le competenze e la condivisione di saperi tra professionisti della salute, per arrivare il più possibile preparati di fronte a queste importanti sfide, sia nei percorsi diagnostico terapeutici-assistenziali che nella riorganizzazione dei servizi stessi.


Il secondo seminario riguarda la relazione tra i servizi sociosanitari e il fenomeno dell’immigrazione.

Il seminario offre una fotografia dell’accesso alla salute da parte delle persone migranti, e lo fa curando, nello specifico, la facilitazione dell’iter burocratico che i cittadini migranti devono seguire nella Pubblica Amministrazione per usufruire dei servizi sanitari. La presentazione introdurrà, con un’impostazione teorica, il tema della sociologia della salute nell’ambito della migrazione e fornirà ai partecipanti un quadro del contesto socio-sanitario della popolazione migrante nella Regione Sicilia. In particolare, il tema sarà declinato con un approccio a imbuto, ovvero dalla teoria alla ricerca empirica, presentando un modello di best practices che affronta la negazione del diritto alla salute dei cittadini migranti, il tutto nella cornice di una multigovernance bottom-up, che avviene attraverso l’attivazione di uno sportello di ascolto multiprofessionale.

 

______________________________________________________________________________________________________________________________________

Il terzo semiario focalizza l’attenzione sui cambiamenti climatici.

L’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) mostra che i disastri connessi al cambiamento climatico coinvolgono, in modo sempre più accelerato, le popolazioni del mondo: per es., tra il 1980 e il 2011 si sono verificate 3455 inondazioni; 2689 tempeste; 470 casi di siccità nei diversi territori e 395 casi di temperature “estreme”. Si evince, inoltre, che se non si riuscirà a completare la transizione ecologica entro il 2100, si potrebbero verificare fino a 280 milioni di sfollati provocati dal riscaldamento globale. La storia recente nell’era dell’antropocene, su scala mondiale, evidenzia che l’impatto di questi disastri è destinato ad avere conseguenze più elevate sulle popolazioni e sui territori già vulnerabili, e soprattutto sulla salute delle persone.
Le modifiche a cui stiamo assistendo a causa dell’accelerazione del cambiamento climatico generano l’esigenza di analizzare sia le conseguenze sull’ambiente naturale che su quello sociale e di approfondire il nesso delle ricadute sulle persone e sulle società. Si ritiene perciò necessario perseguire la prospettiva One Health, promuovendo la salute globale. Alla luce di ciò è necessario che i piani teorici di interpretazione e di analisi di tale complessità avviino modelli di ricerca improntati all’analisi e all’interpretazione sociologica nel dibattito scientifico.  Il seminario si svolge in una prospettiva transdisciplinare a cui prendono parte studiose e studiosi afferenti a diversi approcci disciplinari.

 

 

scarica infografica

Scarica locandina: PNRR/MISSIONE 6 “SALUTE” E BENESSERE SOCIALE INTERVENTI SOCIO-SANITARI TRA MEDICINA OSPEDALIERA E TERRITORIALE (25 maggio 2022)

Scarica la locandina completa

IMMIGRAZIONE E SOCIOLOGIA DELLA SALUTE

LA SFIDA DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO